tappeto di fiori per il Corpus Christi a Tenerife

La Orotava

La Orotava, a Tenerife, è uno dei paesini più belli dell’isola.

Situata in una valle ad appena 10Km da Puerto de la Cruz, questo luogo si fa notare per la bellezza delle sue case antiche perfettamente conservate, patrimonio che ha portato il suo centro storico ad essere dichiarato dal governo spagnolo Conjunto Histórico Artístico.

Tra le vie de La Orotava, si respira ancora quell’aria signorile che non ha mai abbandonato Tenerife a partire proprio dalla conquista degli spagnoli.

Questa città, inoltre, dà il nome alla bellissima valle colma di bananeti e palme che inizia dal Teide fino ad arrivare al mare.

Il nome di questa città lo dobbiamo alla denominazione che le popolazioni indigene dettero a questa zona: Arautapala o Arautava.

Il suo prezioso centro storico si trova a ben 390 metri sopra il livello del mare; le sue strade sono un dedalo di piazze e viuzze dove i turisti possono ammirare molti edifici di grande interesse architettonico e storico come ville, chiese e balconate in legno, un vero e proprio simbolo delle isole Canarie.

Il centro storico de La Orotava è diviso in due:

  • Villa de Abajo: qui vivevano un tempo le famiglie più potenti di tutta La Orotava.
  • Villa de Arriba: in questo luogo, sebbene le case siano state costruite in maniera più umile per il popolo, sono tuttavia di grade interesse architettonico.

Anche se molte delle case più belle con l’andare del tempo sono state trasformate in musei, gli edifici da non perdere sono Casa Lercaro, Casa Monteverde e Casas de Pontefonte. In Calle San Francisco non perdetevi la Casa del Turista e la Casa de los Balcones.

Sappiate anche che in città ci sono alcuni mulini del XVII e XVIII secolo, li potete vedere percorrendo sempre Calle San Francisco.

Nel caso programmiate una vacanza a Tenerife per fine Maggio o inizio Giugno, non perdetevi la celebrazione più rappresentativa di questa città: il Festival Corpus Christi. Si tratta di una festa popolare nella quale la piazza antistante al municipio viene decorata con manti di petali di fiori e scene religiose disegnate direttamente con la sabbia vulcanica.

Casa de los Balcones

La Casa de los Balcones – al secolo Casa Fonseca – è sicuramente la principale attrazione della città.

Questo è un bellissimo edificio del XVII secolo che ha preso il suo nomignolo dai 6 splendidi balconi in legno; al suo interno potrete assistere ad alcune dimostrazioni di uncinetto e di ricamo tradizionale.

Per i patiti dello shopping, oltre al museo al piano superiore, c’è un piccolo negozio in cui si possono comprare graziosi oggetti di artigianato locale.

La Casa de los Balcones viene considerata di diritto uno dei migliori esempi dello stile barocco canario.

Chiese

Le chiese più importanti della città sono due:

Iglesia y Hospital de la Santísima Trinidad

Questo convento francescano del XVIII secolo, offre dalla sua terrazza una meravigliosa vista su tutta la valle de La Orotava.

Non perdetevi, sulla porta interna, la famosa “ruota” per i bambini abbandonati.

Iglesia de Nuestra Señora de la Concepción

Questa è la chiesa barocca più impressionante della città; distrutta da un terremoto, fu ricostruita nel XVIII secolo. Le due torri campanarie sono di grande interesse architettonico così come gli interni a tre navate, riccamente decorati.

Musei

I musei più importanti della città sono:

Museo de Artesanía Iberoamericana

Questo museo offre una grande esposizione di artigianato sudamericano, che spazia dai tessuti agli strumenti musicali, fino ad arrivare alle ceramiche. Il museo è ospitato nel vecchio monastero di Santo Domingo.

Pueblo Chico

Questa esposizione, offre ai turisti una riproduzione in scala dei più importanti edifici e monumenti delle Canarie. Pueblo Chico si trova a metà strada tra Puerto de la Cruz e La Orotava.

El Pueblo Guanche

Questa esposizione illustra ai visitatori la storia precoloniale di Tenerife; l’esposizione ha luogo in una antica casa tradizionale canaria del XVII secolo.

Parchi e giardini

Non sono nemmeno pochi i parchi nazionali protetti de La Orotava:

  • Parque Nacional del Teide
  • Parque Natural de la Corona Forestal
  • Reserva Natural de Pinoleris 
  • Paisaje protegido de La Resbala.

La città vanta anche un giardino botanico La Hijuela del Botánico che ospita più di 3000 di differenti specie di piante tropicali e subtropicali provenienti dall’America centrale e meridionale, dall’Africa e dall’Australia.

Nel centro della città troverete il Jardín Victoria (il Giardino Vittoria) conosciuto anche come i Jardines del Marquesado de la Quinta Roja, una zona verde ricreativa con numerosi sentieri per piacevoli passeggiate tra fiori e alberi.

Qui potrete visitare anche il Mausoleo di Marmo di Carrara, progettato dall’architetto Adolph Coquet nel 1882, che costruì questa elaborata tomba per il massone Marqués de la Quinta Roja.

Quando il membro della loggia massonica Taoro morì, la madre e la vedova non vollero che il duca fosse sepolto in quella tomba e le sculture e le nicchie in marmo bianco non furono mai utilizzate come sepoltura. Nessuno sa cosa si trovi in realtà al suo interno.

Sulle montagne che circondano la città vi sono numerosi sentieri, dove chi ama le passeggiate, potrà godere di escursioni di trekking, alcune delle quali conducono all’area protetta del Parco Nazionale di Cañadas del Teide.

La Orotava offre tre incantevoli spiagge di sabbia vulcanica – El Bollullo, Martín Alonso e El Rincón – tutte poco affollate.

La Valle de La Orotava

La Oratava si trova in splendida posizione, in un valle che parte dal mare e arriva fino al picco del Teide.

La valle ha la forma di un immenso rettangolo di 18 km di lunghezza per 8 km di larghezza, che scende in modo spettacolare da 2000 m di altitudine fino ad arrivare al mare.

La grande inclinazione della parte alta si addolcisce più in basso, fino a terminare nel mare, con una costa bassa, rocciosa e alcune bellissime spiagge.

Per ammirare la valle bisogna seguire la strada che parte appena fuori la cittadina, salire fino ai 2.000 metri e poi riscendere, fermandosi ogni tanto ad ammirare uno dei tanti scorci panoramici che si aprono.

Come arrivare a La Orotova

Dall’aeroporto Reina Sofìa, quello del Sud, si arriva a La Orotava con l’autostrada TF-1, e poi con la TF-2 fino a prendere la TF-5 e l’uscita per Valle de La Orotava; da qui seguire i segnali che portano al comune di La Orotava. Chi arriva all’aeroporto di La Laguna, deve prendere l’autostrada TF-5 e le indicazioni come sopra. Si arriva a La Orotava con i mezzi pubblici della Titsa. Le linee principali sono la 062 (La Laguna-La Orotava ), 063 (Santa Cruz-La Orotava) e la 350 (Puerto Cruz (Las Arenas)-La Orotava).