Vivere a tenerife da pensionato italiano: una buona opportunità?

2210

vivere a tenerife da pensionato

Il miglior sito per volare low cost

Vivere a Tenerife da pensionato è davvero un’opportunità molto interessante, la quale non a caso è già stata presa in considerazione da migliaia di italiani negli ultimi anni.

Capita ormai in modo molto frequente di sentir dire che vivere a Tenerife da pensionato italiano significa fare una vita molto piacevole e soprattutto agiata, cerchiamo dunque di capire per quale motivo i pensionati dovrebbero valutare con grande attenzione questa possibilità.

Vivere a Tenerife da pensionato italiano

vivere a tenerife da pensionato italiano
Foto: NakedCharisma.com

Spendi meno per un Hotel

Tenerife è la principale isola delle Canarie, un arcipelago politicamente appartenente alla Spagna e situato nell’Oceano Atlantico, ad una distanza relativamente breve dalle coste africane.

La peculiarità principale dell’arcipelago delle Canarie è rappresentata dal fatto di godere di un regime fiscale agevolato, ben più conveniente rispetto alla Spagna e a gran parte dei paesi europei, pur essendo a tutti gli effetti un territorio comunitario: alcune piccole realtà imprenditoriali (non tutte però) pagano infatti una tassazione davvero esigua, pari ad appena il 4%.

Fatta questa doverosa premessa, i motivi per cui vivere a Tenerife come pensionato sono da considerarsi un’opzione assai allettante sono tanti, soprattutto perché il principale è rappresentato senza dubbio dal fatto che a Tenerife il costo della vita è molto più basso rispetto all’Italia.

Alcuni esempi: la benzina costa meno di 1 euro al litro, per fare una cena completa al ristorante (nelle località non turistiche) non occorrono più di 10-25 euro, un pacchetto di sigarette costa meno di 3 euro o poco più, e anche i costi degli immobili sono vantaggiosissimi rispetto sempre alle grandi città italiane.

Chi ha la possibilità di acquistare un appartamento, magari anche nell’ottica di un possibile investimento, può individuare degli immobili a un prezzo inferiore a 100.000 euro, o comunque lievemente superiore, e il discorso è analogo anche per quel che riguarda gli affitti, con canoni mensili di locazione mediamente molto più bassi rispetto all’Italia, in confronto alle grandi città italiane.

Ovvio che poi dipende dalla zona e da altri fattori per i quali vi invitiamo ad approfondire.

Insomma, si può affermare senza alcun dubbio che il costo della vita a Tenerife è molto più basso rispetto all’Italia, di conseguenza anche chi dispone di un reddito modesto può vivere davvero tranquillamente in questo bellissimo arcipelago spagnolo, anche concedendosi dei piccoli lussi che nel nostro paese, purtroppo, sono divenuti proibitivi ai più.

Pensionati italiani a Tenerife

pensionati italiani a tenerife

Weekend Lastminute.com

Costruirsi una nuova vita in questi così bei luoghi può essere un’idea interessante davvero per chiunque: Tenerife, così come tutto l’arcipelago delle Canarie, sta vedendo crescere costantemente la sua popolazione, è una località di grandissimo richiamo turistico, e soprattutto la sua snella burocrazia e le sue tasse così contenute stanno favorendo in modo notevole lo sviluppo di nuove piccole imprese, a tutto vantaggio dell’economia locale nel suo complesso.

Risulta evidente, sulla base di quanto detto, per quale motivo vivere a Tenerife come pensionato sia un’opportunità così vantaggiosa: essere titolari di una pensione anche non particolarmente elevata, dunque vicina ai 1.000 euro, alle Canarie assicura un potere d’acquisto davvero notevole.

Le Canarie, infatti, sono un luogo naturale davvero magnifico in cui vivere: le temperature sono gradevolmente calde in ogni stagione, questo territorio è tra quelli che possono godere della maggior quantità di luce solare nell’arco di un anno, e cosa dire dei luoghi naturali, così affascinanti, suggestivi e riposanti.

Relativamente a quanto detto, peraltro, è possibile fare un’ulteriore considerazione: dal momento che il clima è caldo in ogni periodo dell’anno, vivere a Tenerife significa anche risparmiare sui costi del riscaldamento e sull’acquisto di indumenti pesanti.

Quantificare questo tipo di risparmio non è semplicissimo, ma quel che è certo è che anche queste voci hanno un peso sul bilancio personale, e poterle depennare in modo definitivo significa migliorare in modo ulteriore la propria condizione economica.

Alle isole Canarie gli stipendi medi sono lievemente inferiori rispetto all’Italia, quantomeno in paragone agli stipendi sindacali, di conseguenza la possibilità di trasferirsi in questi luoghi è molto allettante soprattutto per chi gode di un reddito proveniente dall’Italia, come può essere appunto una pensione rilasciata dallo Stato.

Questo particolare fenomeno migratorio sta assumendo delle dimensioni davvero importanti: i pensionati italiani che si sono stabiliti a Tenerife e in altre isole delle Canarie sono migliaia, senza trascurare i cittadini italiani che hanno scelto Tenerife per avviare delle piccole realtà imprenditoriali o anche per svolgere un semplice lavoro dipendente.

Non è un caso se in tempi recenti gli istituti previdenziali italiani hanno espresso preoccupazione circa il fatto che vengono erogati tantissimi assegni destinati a persone che hanno scelto di risiedere all’estero: sicuramente questo fenomeno non può giovare all’economia nazionale, ma se un cittadino italiano ha maturato legittimamente una pensione, versando i suoi contributi nella sua vita lavorativa, è libero di poter usufruire dei suoi redditi in un’altra nazione.

Trasferirsi a Tenerife

pensionati a tenerifeI pensionati italiani che hanno già scelto di trasferirsi a Tenerife si sono espressi positivamente anche per quel che riguarda gli step burocratici necessari per ufficializzare la loro nuova residenza: trasferirsi alle Canarie non è affatto complicato dal punto di vista amministrativo, anche in considerazione del fatto che si sta parlando, come detto, di un territorio appartenente alla Comunità Europea.

Vivere a Tenerife da pensionato italiano, dunque, può realmente significare mettere da parte le difficoltà economiche con cui ci si misura quotidianamente in Italia, nonché le varie preoccupazioni di tutti i giorni e anche quella qualità della vita che in tantissime zone del nostro paese, purtroppo, non si può certamente considerare elevata.

Non si può negare che trasferirsi in un paese così lontano dall’Italia sia una scelta molto drastica, la quale può rivelarsi ancor più impegnativa per una persona non più giovane, tuttavia vi sono possibilità ottime che il coraggio necessario per perseguire quest’idea venga ampiamente ripagato da quanto questa terra è in grado di offrire, non solo a livello di convenienza economica.

Booking.com
CONDIVIDI
Pedro Rogondino
Viaggiatore, idealista, ottimista, da sempre animo inquieto. Dopo oltre 5 anni vissuti nella grigia Monaco di Baviera, ho lasciato due lavori per vivere a Tenerife, un piccolo paradiso nell'Oceano Atlantico. Qui lavoro nel settore turistico, un mondo che da sempre mi da grandi soddisfazioni. Attraverso il mio travel blog, mi piace raccontare di questa fantastica isola, della sua storia e della sua unicità!