Le arepas, una tipica ricetta venezuelana… a Tenerife!

1017
arepas ricetta
Ricetta delle Arepas – Foto: caracasarepabar.com

Il miglior sito per volare low cost

Le arepas sono una tipica ricetta del Venezuela, della Colombia e della Repubblica Dominicana ormai conosciuta in tutto il mondo.

Questo alimento è diventato molto popolare anche nelle isole Canarie grazie all’emigrazione venezuelana, tanto che ad ogni ora del giorno e della sera non avrete difficoltà a trovarle in un qualsiasi ristorante o guachinche di Tenerife.

Esistono numerose varianti della ricetta originale delle arepas, in quanto in ogni città dell’isola, vengono preparate utilizzando ingredienti diversi a seconda della zona e dei gusti.

Ma, cosa sono le arepas?

Queste sono delle focaccine di farina di mais bianca o gialla (in questo caso si parla di arepas amarillas) impastate con acqua, un filo d’olio e sale, per poi essere cotte sul “budare”, una grande piastra di ferro.

Le Arepas possono essere farcite con diversi ripieni a seconda dei gusti: prosciutto cotto e formaggio, alla reina pepiada (cipolla, aglio, avocado, lime, maionese e pollo arrosto), con il tonno e con molto altro ancora.

Noi oggi vi parleremo di un classico della gastronomia canaria, la ricetta delle arepas con carne mechada.

Ricetta delle arepas con carne mechada

Weekend Lastminute.com

Ingredienti

300 gr. farina (mais bianco)
375 gr. di acqua naturale
1 cucchiaino di sale fino
1 cucchiaio di coriandolo in polvere
1 cucchiaio di semi di cumino
3 cucchiai olio avena
½ Kg grammi di manzo
200 gr. di pomodori
200 gr. peperoni rossi
2 cipolle
2 carote
1 sedano
1 spicchio aglio
Prezzemolo tritato q.b.
Concentrato di pomodoro q.b.
Sale q.b.

Preparazione della ricetta originale delle arepas

arepas ricetta originale
Ricetta originale delle Arepas – Foto: cookstorming.com

Spendi meno per un Hotel

  1. Preparate il brodo di carne con una carota, cipolla, sedano, un litro di acqua e carne di manzo lasciandolo bollire in pentola per un’ora circa.
  2. Per preparare le arepas, impastate la farina con il sale, un cucchiaio di olio e aggiungete l’acqua fino a dare all’impasto una consistenza abbastanza morbida. Coprite l’impasto con una pellicola e lasciatelo riposare per almeno mezz’ora.
  3. Quando la carne sarà arrivata al punto di cottura, toglietela dal brodo e iniziate a sfilacciarla.
  4. Tritare il resto delle verdure.
  5. In una grande pentola, aggiungere aglio, cipolla e due cucchiai di olio, facendo rosolare il tutto a fuoco lento per un paio di minuti.
  6. Aggiungere una carota tagliata fine, un peperone a tocchetti ed un po‘ di brodo e fate brasare il tutto 5 minuti.
  7. Unite il pomodoro a cubetti e continuate a brasare per 3 minuti.
  8. Alla fine di questo, aggiungete la carne mechada e la salsa di pomodoro per poi amalgamare il tutto con le verdure cotte.
  9. Nell’amalgamare bene la carne e le verdure, aggiungete un po’ alla volta il brodo e, man mano che la carne lo assorbe, fate cuocere per ulteriori 30 minuti. Regolate il composto di sale a vostro piacimento durante la cottura.
  10. A fine cottura, unite al composto il prezzemolo e il coriandolo tritati.
  11. Togliete la carne e mantenetela al caldo un un piatto da portata.
  12. Durante la cottura della carne, con l’impasto delle arepas, preparate delle palline di pasta di circa 60 grammi.
  13. Schiacciate le palline di impasto fino ad ottenere dischi di 10-12 cm l’uno con uno spessore di mezzo centimetro circa.
  14. In una padella antiaderente, cuocete le arepas a fuoco lento per circa 20 minuti girandole due volte, fino a quando il composto non si sia dorato con la sua crosta.
  15. Una volta cotte le arepas, toglietele dalla padella e finalmente potete aprirle per farcirle con la carne mechada.
Booking.com
CONDIVIDI
Pedro Rogondino
Viaggiatore, idealista, ottimista, da sempre animo inquieto. Dopo oltre 5 anni vissuti nella grigia Monaco di Baviera, ho lasciato due lavori per vivere a Tenerife, un piccolo paradiso nell'Oceano Atlantico. Qui lavoro nel settore turistico, un mondo che da sempre mi da grandi soddisfazioni. Attraverso il mio travel blog, mi piace raccontare di questa fantastica isola, della sua storia e della sua unicità!